La storia





















Istituita nel 1969, aperta al pubblico nel 1970, la biblioteca ha sede in Via Garibaldi presso un palazzo del XVIII secolo, originariamente adibito a residenza privata. L’edificio ebbe nel tempo diverse destinazioni d’uso. Ospitò, infatti, la Reale Scuola Tecnica “Fratelli Amalteo”, poi Complementare nel 1923 per effetto della legge Gentile.
Nel 1973 divenne la sede della Biblioteca Comunale e, per alcuni anni, della Pinacoteca “A. Martini”, quest’ultima trasferita poi a Palazzo Foscolo.

Riaperta nel settembre del 2002, dopo un importante intervento di ristrutturazione, la Biblioteca si presenta ora in una veste rinnovata: gli spazi e gli arredi sono stati rivisitati con l’intento di creare un ambiente confortevole, funzionale e d’ampio respiro.